16.09.2015

Un passo decisivo verso la leadership nel mercato globale

Con l'acquisizione di Ukash, paysafecard ha compiuto un passo decisivo verso il grande obiettivo: diventare leader mondiale nelle modalità di pagamento prepagato digitale con una presenza rafforzata in modo stabile, soprattutto nei mercati anglofoni come Regno Unito e Nuova Zelanda.

La vendita da parte di Ukash si è conclusa alla fine di agosto 2015; i metodi di pagamento paysafecard hanno caratteristiche simili a quelle di Ukash ma offrono anche altro, di conseguenza proseguire la collaborazione non aveva più senso. I crediti precedentemente acquistati da Ukash possono ancora essere rimborsati fino al 31.10.2015.

Un risultato molto positivo dell'acquisizione per tutte le parti interessate è che la paysafecard, il mezzo di pagamento prepagato ottimale per Internet, è ora molto più disponibile. In Gran Bretagna, per esempio, sono stati aggiunti in un colpo solo circa 5.000 rivenditori, 1.400 in Nuova Zelanda e 380 anche in Uruguay. Questo rende il pagamento online sicuro ancora più comodo, e la rete di vendita della paysafecard ancora più capillare. Per i clienti Ukash esistenti si delineano altri vantaggi: possibilità del conto di pagamento online my paysafecard disponibile anche per loro; l'app paysafecard gratuita a disposizione e un servizio clienti 24 ore su 24, 7 giorni su 7 in numerose lingue oppure il programma fedeltà esclusivo my PLUS in tutto il settore.

Per far conoscere questa possibilità al maggior numero possibile di utenti, in particolare sul mercato britannico, paysafecard ha sviluppato qualcosa di speciale: eliminare sia il digitale sia l'analogico. Attualmente ci sono 30 autobus pubblici a due piani nei quartieri di Londra Hackney e Bow con marchio pubblicitario paysafecard. L'approccio strategico della campagna è questo: comunicare i vantaggi della paysafecard agli osservatori e ai clienti attuali e potenziali. Il progetto prevede l'utilizzo di personaggi del settore dell'intrattenimento digitale, che suscitano subito associazioni di idee e riescono ad attirare immediatamente simpatia e attenzione. A seconda dei propri interessi e del proprio comportamento di utilizzatore, praticamente tutti si sentono coinvolti da almeno uno di questi personaggi: Sia che si tratti di "Dancing Queen", "Poker Hai" oppure "Movie Addict", sia che si tratti di "Shopaholic", "Dating Expert", "Fan delle scommesse sportive" o "King of Clan". In termini di contenuti, gli aspetti importanti della sicurezza e della protezione dei dati per i pagamenti in contanti online con paysafecard saranno quindi in primo piano.

Oltre a questa cospicua presenza in pubblico, una campagna di banner progettata con precisione compare nei portali online coordinati, con un'ampia base di utenti. I quattro gruppi target principali di paysafecard, giocatori, giocatori d'azzardo, scommettitori sportivi e chi fa shopping online in generale, ricevono lo stesso messaggio. Con un'offerta promozionale per nuovi utilizzatori paysafecard si creano nuovi gruppi di clienti. Ad agosto e a settembre, per esempio, per un credito PIN acquistato di 10 GBP e oltre si aggiunge un bonus di 5 GBP. La campagna utilizza anche altri canali e strumenti come YouTube (con un proprio spot), Facebook Ads oppure canali di marketing tramite motore di ricerca, con chiavi di ricerca corrispondenti dal mondo digitale.

Una campagna POS collegata ha un impatto ancora più forte: paysafecard ha unito le proprie forze con il partner commerciale Coop. In 2.800 supermercati della catena in tutta la Gran Bretagna (e quindi in oltre il 10% di tutti i rivenditori del paese) paysafecard è stata sponsorizzata a settembre con materiali POS, dai divisori per gli scaffali alla pubblicità in cassa per arrivare agli annunci passati alla radio nel punto vendita.

Paysafecard considera lo sforzo notevole richiesto da questa campagna principalmente come investimento, per acquisire la fiducia dei precedenti utenti Ukash ma anche come un segnale potente per gli utenti che finora hanno esitato a utilizzare un mezzo di pagamento digitale prepagato. Ogni cambiamento è una grande opportunità per tutti gli interessati; paysafecard vuole rappresentare la transizione da Ukash a paysafecard agli occhi dei partner commerciali, rivenditori e clienti finali come un grande passo avanti. Paysafecard è convinta che questo non sia altro che una nuova dimensione in materia di digital payment.